Stelle cadenti

 

 

 

Copyright © 2004 Montauro.com Tutti i diritti riservati 

 

MADONNA DELLE GRAZIE DI TORRE DI RUGGIERO  (VV)

 

                                                                                                             

Era il 17 aprile 1677, quando in questo luogo, due giovanette ,Isabella Cristello e Antonina De Luca, elevavono la  loro

preghiera a Dio e alla Vergine Maria, nell'antica chiesetta a Lei dedicata.Un evento prodigioso coinvolge Isabella: vede

la Madonna che le dice:

 

"Recati in paese, racconta l'accaduto ed  esprimi ai Sacerdoti il mio desiderio di essere riverita da popoli vicini e lontani".

Nello stesso giorno il popolo ed alcuni devotissimi Sacerdoti videro la Madonna col Divin Bambinello Gesu' che

volgeva loro sorrisi e sguardi di profonda dolcezza.

Con il terremoto del 5 febbraio 1783 la chiesetta fu distrutta, ma non si affievoli' la fede dei popoli  verso Maria.

Alcune donne, tra cui Pascale Luna, sognarono la Madonna che chiedeva la ricostruzione della chiesa, che fu terminata

l'8 settembre 1858.

Il 10 aprile dello stesso anno  (il Sabato che precedeva la Domenica  in Albis). un contadino torrese di nome  Francesco

Arone, detto Maccaferro, stava lavorando la terra vicino ai ruderi della chiesetta crollata. Sentendo un'ardente sete,

pensò alla fonte che anticamente sgorgava in questo luogo e, affossando la zappa nella terra , senti'  di aver urtato

qualcosa di duro. Erano i ruderi  della chiesa. Improvvisamente uno zampillo d'acqua scaturì al suo sguardo attonito.

Si dissetò, bagnò devotamente gli arti inferiori da tempo reumatizzati e guarì subito dai dolori.

 

Ieri come oggi, da questo luogo la Madonna continua a spargere le Sue grazie e, in un gesto materno,indica a tutti noi

il Suo Figlio Gesu'.

 

 

Tratto da "Il Santuario della Madonna delle Grazie di Torre di Ruggiero"

Sac. don Bruno Sodaro Rettore del Santuario.

 

It was the 17 you open them 1677, when in this place, two giovanette,
Isabella Cristello and Antonina De Luca, elevavono their prayer to God
and the Vergine Maria, in ancient chiesetta to She dedicata.Un the
prodigioso event is involved Isabella: it sees the Madonna that it
says to them: " He brings to you in country, he tells the happened one
and you express to the Clergymen my desire of being riverita from near
people and far ". In the same day the people and some most devout
Clergymen saw the Madonna with the Divin Bambinello Gesu' that turned
they smiles and looks of deep dolcezza. With the earthquake of 5
February 1783 the chiesetta he was destroyed, but not affievoli' the
faith of the people towards Maria. Some women, between which Moon
Pasca them, dreammed the Madonna that asked the reconstruction for the
church, that september 1858 was finished the 8. The 10 you open them
of the same year (the Saturday that preceded Sunday in Albis). a
torrese peasant of name Francisco Arone, Maccaferro saying, was
working the earth close to the ruderi of the chiesetta collapsed.
Feeling a burning silks, he thought the source that anciently he
gushed out in this place and, ditching the hoe in the earth, senti' to
have hit something of hard. They were the ruderi of the church.
Without warning one zampillo of water scaturଠto its overwhelmed
look. Dissetò, it devout bathed the inferior limbs for a long time
reumatizzati and guarଠendured from the pains. Yesterday like today,
from this place the continuous Madonna to scatter Its thanks and, in a
maternal gesture, indicates to all we Its Gesu' Son. Feature from "
the Sanctuary of the Madonna of Thanks of Tower of Ruggiero " Sac. don
Tawny Sodaro Chancellor of the Sanctuary.