Associazione di volontariato e Protezione Civile , che esplica la propria attività soprattutto in tre settori: protezione civile - tutela ambientale - prevenzione nel settore: socio, sanitario e assistenziale.

L'opera che quotidianamente  i volontari svolgono in silenzio, spesso senza che venga loro riconosciuta la tempestività dell'intervento, non è solo una risorsa per il territorio. Perciò agevoliamo l'attività dei volontari e rendiamo più efficiente il Corpo di Protezione Civile in Italia.

L'associazione "Edelweiss" distaccamento di Montauro organizzazione volontaria della Protezione Civile nasce nel 2003.
L'aspetto più importante è ovviamente, quello del fine della solidarietà e della sua traduzione operativa nella caratteristica della gratuità, dell'assenza del fine di lucro individuale e collettivo.
Dalla sua fondazione, interviene nelle emergenze e collabora con le Istituzioni, sia nel territorio Montaurese che nei paesi limitrofi.

 

Sede Edelweiss

                                                              

           

4/11/2003 è stata inaugurata la sede dell’Associazione di Volontariato e Protezione Civile Edelweiss. Il locale è situato nel centro del paese sul corso Umberto I°, in uno splendido palazzo del 600. L’Associazione è operativa a Montauro già da alcuni mesi, infatti conta un elevato numero di iscritti. La manifestazione di inaugurazione si è svolta in due momenti differenti il primo spirituale e l’altro convegnistico. Il tutto ha avuto inizio con la celebrazione di una santa messa nella chiesa matrice alla quale hanno partecipato i soci e le personalità invitate, il momento liturgico è stato molto toccante , il parroco ha voluto alcuni soci vicino a se sull’altare per l’intera durata della celebrazione. Durante l’omelia il parroco ha invitato i volontari ha non abbandonare mai questa strada, anche se a volte potrebbe essere dura e tortuosa e ricordando le parole di Gesù:" Ogni volta che verrà prestato aiuto a chi soffre lo avrete fatto a me", ha chiesto a tutti i presenti di diffondere questa bella iniziativa cercando di rimare sempre umili e vicini ai comandamenti della Santa Chiesa. Conclusa la parte liturgica Enzo Gallello responsabile del gruppo è stato invitato dal prelato a fare un saluto ai presenti e con la voce tremante per l’emozione ha voluto ringraziare tutti ed in particolare il Presidente dell’Associazione Maria Brigida Licari presente alla cerimonia ed ha invitato tutti i presenti a recarsi nella sede per festeggiare tutti assieme questo importante momento della vita sociale del paese.

Seguito da un numeroso corteo il Parroco si è recato nei locali sociali che ha benedetto e qui è iniziato il convegno al quale sono intervenuti il Presidente dell’Edelweiss, il Sindaco, il sig. Pantaleone Pisano capogruppo di maggioranza del Comune di Montauro, l’Assessore comunale Giovanni Cerulo. La manifestazione si è conclusa con un ricco rinfresco offerto a tutti i presenti.

Alla manifestazione erano presente i vari distaccamenti dell’Associazione che ha la sede Centrale a Soverato ma è presente anche a Cardinale, Guardavalle, Petrizzi, San Vito, Sant’Andrea .

 

Le forti piogge cadute abbondanti in tutta la Calabria, durante l’intera giornata di ieri, hanno creato seri problemi anche a Montauro dove è stato necessario l’intervento dei volontari del locale distaccamento dell’Associazione di Volontariato e Protezione Civile Edelweiss.

La pioggia che aumentava di intensità fino ad assumere il carattere torrenziale nella tarda mattinata, in poco tempo si è trasformata in un violento nubifragio, che ha allagato intere zone del paese sia nel capoluogo che nella zona marina. La prima richiesta d’intervento è arrivata dal plesso scolastico dove sono concentrate i tre ordini di scuole presenti nel paese. I volontari giunti tempestivamente sul posto si sono resi conto che la situazione era delicata, infatti i locali erano affollati dalla popolazione studentesca. L’occlusione dei canali di raccolta delle acque piovane aveva completamente allagato il piazzale antistante l’edificio scolastico e il livello dell’acqua, che cresceva a dismisura fino a raggiungere in alcuni punti 40cm aveva iniziavano ad allagare le aule a questo punto è stato fatto scattare il piano di evacuazione della struttura. Senza creare allarmismo tra i bimbi sono stati allontanati dalla struttura ed accompagnati rispettivamente nelle proprie casa sani e salvi. Con le vanghe e altri strumenti i volontari hanno sbloccato le condutture facendo defluire le acque e dopo poco la situazione all’interno dell’istituto è ritornata ad essere tranquilla.

Altre interventi sono stati fatti in vari altre zone del paese a causa dell’otturazione dei canali di scolo in particolare il piazzale parcheggi dov’è situato il locale ufficio postale anche qui il livello dell’acqua si è alzato fino a superare il mezzo metro di altezza. Anche qui il prodigioso intervento dei volontari ha evitato il peggio. Tutt’altra situazione sulla strada provinciale 127 dove l’acqua e il fango hanno invaso alcuni scantinati, qui c’è da sottolineare come il panico della gente residente nella zona, è stato di intralcio per il lavoro dei volontari giunti sul posto, infatti sotto la pioggia scrosciante l’intervento degli uomini della protezione civile è stato quanto mai travagliato perché la gente, probabilmente spaventata dalla situazione creatasi, ha impedito la rimozione dei detriti, in quanto, secondo i contestatori, avrebbero sporcato il pezzo di orto, non coltivato, che era stato individuato per ammassarli dai volontari, comunque non curanti della protesta l’intervento è stato portato a termine. Ristabilita la normalità nel capoluogo la squadra si è recata nella frazione marina, completamente isolata a causa dell’esondazione dei torrenti Franco e Ceci.

La scena che si è presentata agli occhi dei volontari era di proporzioni tremende tutte le vie di accesso erano completamente invase dall’acqua. La forza dei torrenti aveva portato a valle grossissime quantità di fango e macerie. Grazie all’intervento del sindaco sono giunti sul luogo alcune pale meccaniche che hanno liberato il letto dei due torrenti permettendo lo scorrimento dell’acqua verso il mare. Anche qui è stato necessari l’intervento degli uomini della protezione civile che nel frattempo sono stati raggiunti dai colleghi della sede centrale di Soverato.

Per fortuna anche nella zona a mare del comune di Montauro in poche è rientrato l’allarme.

La pioggia, caduta abbondante, purtroppo è stata ancora una volta causa di disagi e paure a tutti sono ritornati alla mente quelle tristi immagini della sciagura di alcuni anni fa, che ha colpito il camping le Giare di Soverato. Ieri grazie all’intervento tempestivo dei volontari dell’Edelweiss, distaccamento di Montauro e al solerte interessamento dell’Amministrazione Comunale si è evitato che succedessero gravi conseguenze, infatti il luogo maggiormente colpito è stato l’edificio scolastico durante le ore di lezione.

( articolo tratto dal giornale "Il quotidiano della Calabria)